A proposito del triangolo Dina Sassoli, Massimo Serato, Anna Magnani

Manifesto di Rondini in volo, cortesia della libreria metropolis
Manifesto di Rondini in volo, cortesia della libreria metropolis

Chiedo scuse anticipate per questo sfogo, ma non ce la faccio più.

Cari ex-colleghi che scrivete per i quotidiani: prima di pubblicare certe notizie, anche la più banale, controllate le fonti.

Faccio un riassunto delle diverse informazioni pubblicate sul web (al 29 novembre 2013) a proposito dell’attrice Dina Sassoli:

La Sassoli, sposata con un giornalista antifascista ricercato dalla polizia che la terrà per un po’ lontana dal cinema, quando rimase sola intrecciò una relazione sentimentale con Massimo Serato, che infine la lasciò per Anna Magnani.

In effetti, mi risulta che:

Dina Sassoli, nata a Rimini il 15 agosto 1920, aveva sposato nel 1941 il giornalista Silvano Castellani, deceduto il 15 novembre 1945. (Fonti: i periodici Film, Cinema, Star 1938-1945; Annuari del Cinema Italiano 1939-1948)

Luca Magnani, figlio di Anna e Massimo Serato, è nato il 23 ottobre 1942. Nel 1945, Anna Magnani incontra Roberto Rossellini.

Nel 1949 Dina Sassoli e Massimo Serato hanno interpretato il film Rondini in volo.

Dove la “mettiamo” la “tormentata storia” fra Dina Sassoli e Massimo Serato, prima del 1941 o dopo il 1945?