Cineteca o sala di cinema in concorrenza?


Dal canale EYE Film Institute Netherlands YouTube

Dai dati forniti dall’Ufficio Cinema dell’AGIS, risulta che tra il 2003 e il 2008 (i dati dell’ultimo anno sono parziali) nelle città italiane sono state chiuse 382 sale, con la perdita di 466 schermi.
Il trend ha subito un’accelerazione negli ultimi quattro anni, con una media di oltre cento schermi chiusi all’anno.
L’emorragia colpisce soprattutto l’Emilia Romagna (97 schermi), la Lombardia (77) e la Toscana (52).
Sembrava un problema di retroguardia, di una realtà (e di una categoria) che non riusciva a tenere il passo con i tempi.
Produttori e distributori da un lato, amministratori dall’altro, consideravano la sofferenza delle sale di città il prezzo da pagare alla modernità , alle regole di un mercato che premia l’offerta dei multiplex. (Sale di cinema in città/Se il Cinema fa la ronda, 10-11 ottobre-novembre 2009 Cinema & Video International)

In crisi i cinema della Vatel srl: due sale chiuse da un paio di settimane perché i distributori si sono ripresi le pellicole, da ieri anche quella di corso Sommeiller non funziona per lo sciopero dei dipendenti che da due mesi non vedono lo stipendio (la Repubblica, edizione di Torino 10 giugno 2011)

Ben 29 i cinema chiusi a Firenze dal 1993 ad oggi a Firenze. Solo negli ultimi 11 mesi la città ha perso 11 schermi. In pratica, uno al mese. E ora ci sono a rischio chiusura anche le 5 sale del Fulgor, che potrebbero essere trasformate in un parcheggio. Una situazione critica sono sul piano culturale, ma anche su quello occupazionale. (l’Unità edizione di Firenze, 9 luglio 2011)

Chiudono le sale di cinema anche a Bologna, a Roma… ma possiamo sempre andare a vedere i film in prima visione a un prezzo conveniente… dove? Nelle sale di cineteche e musei!

Oggi a Torino, Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema  Sala 1 Le Idi di Marzo, George Clooney (Usa 2011); Sala 2 Cave of Forgotten Dreams, Werner Herzog (Usa 2010); Sala 3 Le nevi del Kilimangiaro, Robert Guediguian (Francia, 2011).

Prezzi del biglietto in Euro. Cinema Massimo Torino Sale 1 e 2: intero 7,00. Ridotto Aiace, militari, under 18 e studenti universitari 5,00. Ridotto Over 60 4,00. Abbonamento 5 ingressi 20,00. Sala 3 intero 6,00. Ridotto 4,00 Aiace, militari, under 18 e studenti universitari. Ridotto Over 60 e studenti universitari 3,00 Abbonamento 10 ingressi 30,00.

Le Idi di Marzo è in programmazione oggi in altre 6 sale di cinema di Torino.

Le Idi di Marzo, George Clooney (Usa 2011) e Le nevi del Kilimangiaro, Robert Guediguian (Francia, 2011), sono in programmazione oggi anche al Cinema Lumière – Cineteca di Bologna.

Qualcuno dirà: Ma si tratta, nel caso del Museo e la Cineteca, di versioni in lingua originale con sottotitoli in italiano! D’accordo, ma una volta c’erano le sale di cinema in V.O. Che fine hanno fatto?

Vediamo adesso la programmazione di una cineteca, sorella nelle intenzioni e l’impegno culturale del Museo di Torino e la Cineteca di Bologna.

Oggi al EYE Film Institute Netherlands (Amsterdam, Olanda) potete vedere: Der Blaue Engel, Josef von Sternberg (Germania 1930); Menschen am Sonntag, Curt e Robert Siodmak (Germania 1930); The General, Clyde Bruckman e Buster Keaton (Usa 1926); The Third Man Carol Reed (GB 1949).

Non è un caso isolato. Potete consultare il resto della programmazione del EYE in questa pagina: Calendar

Senza voler  entrare in polemiche sulle intenzioni delle rispettabili istituzioni italiane dedicate alla promozione della cultura cinematografica ma, a cosa servono i vostri archivi di cinema (gli archivi di pellicole)?

Advertisements